QUINDICI GIORNI PER UNA COSTITUZIONE

E’ iniziata lunedì 19 al parlamento turco la discussione degli emendamenti alla Costituzione. Alla fine il governo islamico di Recep Tayyip Erdogan ha optato per il solo dibattito in parlamento, evitando di sottoporre il pacchetto ai cittadini con un referendum. La discussione durerà almeno due settimane e già dai primi interventi si è capito che non sarà un dibattito facile. Il partito di opposizione CHP, partito della repubblica del popolo, aveva chiesto che ogni emendamento fosse sottoposto a referendum, ma il governo ha rispedito la richiesta al mittente. Inizialmente l’AKP aveva pensato di sottoporre al giudizio dei cittadini il pacchetto completo, in una sorta di prendere o lasciare, o tutto o nulla. Ma ora il premier sembra aver deciso che non c’è bisogno di chiedere il parere dei cittadini e che la Costituzione può essere modificata anche con il solo passaggio in parlamento. 


Related Articles

SDF: Ceasefire agreed on Girê Spî and Serêkaniyê regions

The SDF General Command stated that the ceasefire between the Turkish state and the US encompassed the region between Girê

TRUPPE TURCHE ENTRANO IN NORD IRAQ

La notizia era stata data dal comando generale delle forze armate qualche giorno fa e poi smentita, dicendo che i

EU says “hate speech” by high-level Turkish officials against LGBTI “unacceptable”

Lead Spokesperson for Foreign Affairs and Security Policy Peter Stano expressed concern over Boğaziçi university and said that “hate speech displayed by high-level officials against LGBTI students and the closing of a LGBTI association is unacceptable.”

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment