FRANCO, UN PRESIDENTE COME ZAPATERO

Publico.es Non è una provocazione estremista, ma quanto si deduce dal sito ufficiale del governo spagnolo www.la-moncloa.es , come sottolinea il quotidiano spagnolo Publico. Nel sito Francisco Franco, dittatore dal 1939 al 1975,  viene definito come “il politico e militare gallego” . A differenza di altri portali ufficiali di paesi europei, quello spagnolo mette storicamente sullo stesso piano Franco con i presidenti eletti a partire dal giugno 1977, prime lezioni politiche. Anche nella ricostruzione storica, quando si riferisce alla “democrazia” non cita il periodo repubblicano dal 1931 al 1936 interrotto proprio dalla dittatura franchista. Nel sito del governo spagnolo si menziona solo con una frase “dura repressione contro i repubblicani vinti” l’eliminazione fisica attraverso esecuzioni sommarie di circa 350 mila persone da parte delle milizie ed esercito franchista.  Adolfo Suarez viene menzionato come presidente dal 1976 quando venne eletto dal regime franchista e non dal giugno 1977 quando vinse con UCD le prime elezioni politiche. E’ la dimostrazione che la cultura riformista, della dittatura nella monarchia parlamentare, rimane un elemento sostanziale del sistema politico spagnolo.


Related Articles

RISPOSTA KURDA AD ATTACCHI TURCO IRANIANI

Sei soldati turchi sono stati uccisi e dieci feriti in un attacco missilistico contro una base navale in Hatay (Iskenderun).

Don’t wander around these mountains, gazelle

Don’t wander around these mountains, gazelle
S?rr? Süreyya Önder
First article by “Labor, Democracy and Freedom Block” Istanbul independent candidate (originally published in Özgür Gündem daily)

In the old days, the forests of Kand?ra region were known for their deers.
As time went by not a single deer was left in the forests because of hunting on one side and the destruction of the ecosystem on the other side.
About two years ago, the Directorate of Nature Conservation and National Parks sent a doe and a buck into the forest.
The people of the region, after many years, took the deers they found, under protection almost feeding them by hand.
A baby gazelle was born too.

Gigantesco processo politico contro il popolo kurdo

Carlo Sommaruga
Consigliere nazionale svizzero,membro di una delegazione internazionale di osservatori
“Gigantesco processo politico contro il popolo kurdo”
Le Courrier, 21 ottobre 2010

Dal 18 ottobre 2010 a Diyarbakir in Turchia 151 donne ed uomini si trovano al banco d’accusa di una gigantesca, lussouosa e risplendente nuova sala di udienza di un palazzo di giustizia di provincia particolarmente sfasciato. Sono degli amministratori locali eletti ed in carica, come Osman Baydemir, il popolarissimo sindaco di Diyarbakir, degli ex sindaci o ex deputati, degli avvocati, dei difensori dei diritti dell’uomo, dei sindacalisti, delle femministe, dei funzionari, dei pensionati tra cui un militare, dei semplici militanti. Donne o uomini, giovani od anziani, gli accusati sono delle cittadine e dei cittadini che si sono impegnati per il riconoscimento dei diritti del popolo kurdo e l’affermazione della sua identità culturale.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment