ARNALDO OTEGI ASKATU! (VIDEO)

Il Manifesto – Orsola Casagrande Il musicista e autore basco Fermin Muguruza (ex Negu Gorriak e ora anche autore di documentari sulla musica nei paesi arabi, vedi www.muguruzafm.com) ha composto il testo della canzone per la libertà di Arnaldo Otegi ex portavoce di Batasuna in carcere ormai da un anno. Domenica 19 dicembre ci sarà una manifestazione nei Paesi Baschi per chiedere la libertà di Otegi e dei detenuti politici baschi. Interessante notare il cambio di tono dei maggiori quotidiani spagnoli come El Pais rispetto alle recenti iniziative della Izquierda Abertzale, che prosegue nel percorso di ricerca di una soluzione negoziata al conflitto basco-spagnolo.

Il video di Arnaldo Otegi aske! si può vedere qui

Arnaldo Otegi (Elgoibar, 1958) è l’esponente più conosciuto della sinistra indipendentista. Una anomalia per questo movimento politico che ha fatto del anti leaderismo  una delle sue prerogative. Ma le dinamiche politiche di questi ultimi anni da parte dello Stato spagnolo hanno attribuito a Otegi un ruolo che travalica la reale rappresentatività. Tra gli interlocutori del dialogo politico del 2006 su Otegi si giocò una partita fin dai primi giorni di quelle conversazioni che si interruppero nel maggio del 2007 dopo mesi di speranze che una soluzione politica al contenzioso basco spagnolo avesse esito. Quattro giorni dopo la dichiarazione della tregua unilaterale da parte di ETA Otegi venne arrestato  per una delle diverse inchieste aperte nei suoi confronti. monito che venne rilevato anche dai mediatori internazionali che in una intervista a EL Pais, nell’ottobre dello stesso anno, sottolienarono come quel gesto indicava la scarsa credibilità del Governo Spagnolo nel voler dare corso ad una soluzione definiva al conflitto. Arnaldo Otegi verrà arrestato nuovamente il 18 ottobre 2009 assieme ad altre  ed altri dirigenti della sinistra indipendentista su ordine del giudice Baltazar Garzon, con l’accusa di volere ricostituire la illegalizata Batasuna per metter in atto una strategia “agli ordini di ETA” In realtà era nota da tempo la scelta della sinistra indipendentista per una svolta epocale nella sua strategia politica “senza violenza, ne ingerenze”  che un mese dopo quegli arresti si concretizzerà nelle dichiarazioni di Altsasu e Venezia (14 novembre) e poche settimane più tardi nel manifesto “Zutik Euskal Herria” (In piedi Euskal Herria), in cui si fa esplicito riferimento al “decalogo Mitchel”, che spianò la strada per la suzione del conflitto anglo irlandese. Dagli areresti del 14 ottobre più di 230 persone sono state arrestate nel paese basco con accuse di appartenenza ad organizzazioni politiche o per “presunta apologia di terrorismo” come rivendicare il rispetto dei prigionieri e prigionieri politiche basche. Otegi, dal suo arresto del 14 ottobre scorso Otegi ha subito altri processi come per l’atto di denuncia per il più longevo detenuto politico in Europa, (30 anni) Jose Maria Sagurdi. Le richieste per la sua scarcerazione sono state respinte nonostante gran parte della classe politica basca e diversi organismi internazionali si siano espressi in tal senso. Tra questi il Foro di Sao Paolo che raccoglie movimenti e partiti della sinistra internazionale. La liberta di Arnaldo Otegi rappresenta un test per il Governo spagnolo sulla volontà democratica per favorire una soluzione al conflitto basco spagnolo. Per questo la campagna messa in atto da diversi cittadini cittadine basche per la liberazione di Otegi si inserisce  nel contesto della mobilitazioni che importanti settori della società civile e politica basca stanno realizzando per una soluzione politica al conflitto in cui “tutti i diritti umani e le opzioni politiche siano possibili”.

 


Related Articles

El saludo de las FARC-EP al Secretario John Kerry

El Secretario de Estado de los Estados Unidos de America, John Kerry, se encontró ayer con las delegaciones del gobierno colombiano y de las FARC-EP

L’EVIDENZA DELLA TORTURA

Il giudice Isamel Moreno dell Audiencia Nacional, che sta istruendo la causa contro 5 persone accusate di appartenere ad ETA,

Peculiar aspect of Irish Peace Process revealed

“The Negotiators Cookbook” written by former Sinn Fein President Gerry Adams shed light on a peculiar aspect of the Irish Peace Process

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment