BEGOÑA URROZ, LA POLIZIA SPAGNOLA DIETRO LA SUA MORTE – Iñaki Egaña

L’infiltrazione della polizia e le bombe richiamarono l’attenzione del PSOE che dal suo organo ufficiale El Socialista (numero 6.039, 7 luglio 1960) attribuì a interessi di Franco gli attentati e la morte della bambina Begoña Urroz. Secondo il PSOE, fu il Ministro degli Interni spagnolo (allora Gobernacion) che diede la notizia degli attentati a tutte le agenzie straniere, quando abitualmente venivano nascosti.

Josè Fernandez Vazquez (alias Soutomaior), capo dell’apparto militare del DRIL riconobbe dal Venezuela, da dove dirigeva l’organizzazione, l’infiltrazione e lamentò la morte della bambina. Ammise che il DRIL commise gli attentati. I suoi archivi, depositati dalla sua famiglia istituzioni spagnole, confermano questi fatti.

La lettura che fecero le organizzazioni antifranchiste, clandestine e all’opposizione, degli attentati di Madrid, Barcelona, Bilbao e Donostia, istigati dalla Polizia spagnola, riguardava l’avvicinamento dei monarchici alfonsini verso posizioni democratiche. Non bisogna dimenticare che gli infiltrati nel DRIL provenivano da ambienti monarchici nei quali erano anche stati infiltrati.

Il regime di Franco inventava una opposizione fortemente armata e legata per questo a tutti i gruppi illegali. Poco meno di due anni dopo gli attentati del DRIL, la quasi totalità della opposizione franchista siglava un Patto contro il dittatore, nella città tedesca di Monaco di Baviera. Franco in prima persona annunciò la dichiarazione in tutto lo Stato spagnolo niente meno che due anni di stato di eccezione.

Gli archivi di polizia sul DRIL dovrebbero trovarsi nell’Archivio Generale della Amministrazione (AGA) di Alcalà de Henares. Ma qui non furono depositati. In cambio, vennero trasferiti, dopo la morte di Franco, all’ Archivio Historico Nacional. Chi ha intentato consultarli ha ricevuto risposta negativa. Il giorno che vegano aperti, lo scandalo sarà grande. Perché è evidente che quelli uccisero Begoña Urroz non erano di ETA ma, invece, erano infiltrati dalla Polizia spagnola.


Related Articles

FASCISTI ATTACCANO STUDENTI KURDI A MUGLA

Uno studente a Mu?la, in Turchia, è stato ferito da una pallottola sparata da un poliziotto. Gruppi di fascisti hanno

UNA NECESSARIA RUPTURA DEMOCRATICA

Che la questione basca sia una questione di stato per la Spagna lo spiega la storia. Con la morte di

BOMBE, FURGONI E GIORNALI

Come in ogni conflitto anche in quello basco spagnolo l’informazione gioca un ruolo determinante nel creare opinione e consenso. Il

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment