IL PKK ESTENDE TREGUA FINO ALLE ELEZIONI DEL 2011

Il PKK, partito dei lavoratori del Kurdistan, ha annunciato oggi l’estensione del cessate il fuoco unilaterale fino alle elezioni generali del 2011. Allo stesso tempo il PKK ha negato ogni coinvolgimento nell’attentato suicida di ieri, domenica 31 ottobre, a Istanbul. Proprio ieri scadeva la tregua unilaterale che il PKK aveva già esteso a settembre per consentire la creazione di condizioni favorevoli all’avvio del dialogo. Il PKK è rimasto inattivo militarmente dal marzo 2009. Ma finora il governo turco non ha mostrato alcuna apertura. Anzi, nel periodo di tregua dal 13 agosto alla fine di ottobre, l’esercito turco ha condotto oltre 80 operazioni militari nelle zone kurde del sud est.
Inoltre il 18 ottobre è cominciato il più grande processo a sindaci e rapprsentanti eletti kurdi. Il processo, in corso a Diyarbakir, vede alla sbarra come imputati oltre 150 politici e attivisti per i diritti umani kurdi. Come hanno denunciato le molte delegazioni europee presenti a Diyarbakir come osservatori (tra cui c’erano anche diversi parlamentari europei) si tratta di un processo esclusivamente politico, senza alcuna ‘prova’ di quella che si vorrebbe la ‘struttura parallela’ e cittadina del PKK.


Related Articles

430 women murdered in Turkey in first 11 months of 2019

According to the November report of the Platform to Stop Murders of Women, 39 women were murdered in Turkey in

UK demos for Rojava

Thousands of people gathered in many British cities to mark World Rojava Day on Saturday. Thousands of people gathered in

Life Returning to Normal in Serêkaniyê

A new report by Aziz Köylüo?lu speaks to the situation of the city after the recent advances made by the

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment