CIAO VIK 0

Loading

E’ stato ucciso Vittorio Arrigoni, Vik, da anni il nostro occhio in Palestina. A Gaza. Attivista per i diritti umani per International Solidarity Movement, Vittorio era arrivato a Gaza nel 2008. Ha raccontato l’atrocità dell’operazione ‘Piombo Fuso’. Era stato rapito giovedì mattina da un gruppo Salafita.
Non è ancora chiaro che cosa realmente sia successo in quell’appartamento a Gaza City questa notte dove il corpo di Vittorio è stato rinvenuto. Un blitz delle forze di sicurezza di Hamas che si è affrettato a dire che Vittorio era già stato ucciso, ore prima del blitz.
La realtà è che Vittorio è stato ammazzato. E questa morte è un altro colpo alla Palestina. Vietato parlare di Palestina. Vietato parlare dei crimini di Israele.
Pubblichiamo qui sotto un pezzo di Michele Giorgio, corrispondente del manifesto da Gerusalemme.
La casa di Vittorio

Qualche settimana fa
Vittorio Arrigoni mi ha salutato tono preoccupato, ma non per la sua presenza a Gaza bensì per la salute del padre, operato di recente e in precario stato di salute. Ai genitori Vittorio è molto legato, non solo dall’affetto di figlio ma anche dalla condivisione di ideali politici. Una famiglia impegnata a sinistra, da sempre, che lo ha appoggiato in tutte le sue scelte.

Read More

ELEZIONI IN TURCHIA: PARLA IL CANDIDATO BDP KURKCU 0

Loading

Post Views: 4 Ertu?rul Kürkçü è uno dei candidati indipendenti sostenuti dal pro kurdo BDP (Partito della Pace e Democrazia) nel blocco denominato “Lavoro, Democrazia, Libertà” alle elezioni politiche del 12 giugno. Kürkçü, 63 anni, è il segretario generale della

Read More

BADATOR KORRIKA 2011! 0

Loading

Post Views: 6 Domenica 17 aprile si concluderà a Donostia, la 17. edizione della Korrika   la manifestazione popolare per la promozione della lingua basca, l’euskara. Nata nel 1980 su iniziativa di AEK, movimento popolare basco per la promozione della

Read More

GIULIO GIORELLO. L’ALTRO OCCIDENTE. UN MOSAICO DI VISIONI PARZIALI CONTRO IL PREGIDUZIO. 0

Loading

TALKINGPEACE ha intervistato il filosofo e epistemologo Giulio Giorello

Nonostante i dibattiti, le affermazioni di principio su pluralismo e democrazia, l’Occidente mantiene una sorta di egocentrismo culturale, una definizione di superiorità rispetto alle altre culture…

Quando sento parlare di Occidente, non so che cosa si voglia dire. Cosa intendiamo? Le famose “radici” greche come dicono alcuni? O le “radici” cristiano-giudaiche, ma quanta ipocrisia in quel trattino, e poi quale Cristianesimo? Ha marcato di più la Controriforma cattolica a sud, o a nord l’Europa protestante? E dove finisce l’Europa a est? E fin dove si espande a ovest? Quasi tutti sono d’accordo nel dire, con Fernand Braudel, che il grande prolungamento a ovest è il continente americano. Ma poi, proseguendo ancora verso Occidente, attraverso l’Oceano Pacifico, arriviamo al Giappone. La terra è rotonda. I nomi valgono per quel che valgono, sono definizioni di comodo, ma non darei loro un valore di essenza. Quando si parla di “radici”, perché non pensare, poniamo, anche alle radici vichinghe, dato che anche i vichinghi hanno avuto la loro storia? E se guardiamo alle tre grandi religioni monoteistiche, l’Islam non è stato talora il nostro “Occidente” (ricordando, per altro, che Maghreb significa appunto occidente)? Pensiamo al grande esperimento di El Andalus, un progetto di coesistenza che certo non era tolleranza in senso stretto, ma ha comunque visto fiorire insieme in modo pacifico tre civiltà: quella islamica, quella cristiana e quella ebraica. Basta andare a Cordoba per ritrovare tracce di questo progetto che poi la Spagna – dalla Riconquista dei re cattolici a Franco – ha fatto di tutto per cancellare. Occupandomi di scienza, vorrei citare una frase del grande fisico Freeman Dyson: “ Non esiste un visione scientifica unica come non esiste un visione poetica unica. La scienza è un mosaico di visioni parziali e conflittuali. In tutte queste visioni c’è però un elemento comune: la ribellione contro le restrizioni imposte dalla cultura localmente dominante Occidentale o Orientale che sia. La visione della scienza non è specificatamente occidentale. Non più occidentale quanto possa essere araba o indiana o giapponese o cinese.” Una cosa simile ha detto Amartya Sen a proposito della democrazia.

Read More

“GAZTA” LIBERO DOPO 31 ANNI 0

Loading

Post Views: 6 Era il 1980 e lui aveva 22 anni quando venne arrestato dalla Guardia Civil assieme ad altre otto persone. Oggi, 30 anni e 10 mesi dopo, il basco Josè Mari Sagardui “Gazta”, riacquista la libertà, lasciando il

Read More

Catherine Ashton: reforms must be backed by credible action … now 0

Loading

Post Views: 5 Catherine Ashton, the High Representative of the European Union for Foreign Affairs and Security Policy and Vice-President of the Commission, made the following statement today: “I strongly condemn the continuing violence and deaths in Syria in the

Read More

Túnez, accidente y revolución 0

Loading

Post Views: 1 Santiago Alba Rico Viento Sur 115 Rida Ridawui, un abogado tunecino conocido por su compromiso y apoyo a los cambios democráticos en el país, decía de un modo provocador que “la revolución en Túnez se había producido

Read More

Libia y el mundo del petróleo 0

Loading

Post Views: 2 Noam Chomsky La Jornada El mes pasado, en el tribunal internacional sobre crímenes durante la guerra civil en Sierra Leona, el juicio del ex presidente liberiano Charles Taylor llegó a su fin. El fiscal general, el profesor

Read More

Libya: Gaddafi has accepted roadmap to peace, says Zuma 0

Loading

Post Views: 26 African Union negotiators appeal to Nato to halt air raids as they head for Benghazi Harriet Sherwood in Tripoli and Chris McGreal in Ajdabiya The African Union delegation leader and South African president Jacob Zuma (l), and

Read More

Politicians in prison get election support in Turkey 0

Loading

Post Views: 32 ANKARA Hürriyet Daily News Leyla Zana, a former deputy from the now-defunct Democracy Party, or DEP, will be an independent candidate from Diyarbak?r. DHA photo Turkey’s pro-Kurdish party announced Sunday its independent nominees for the June 12

Read More