TORTURATO A MORTE

Tre poliziotti (tra cui un ispettore capo) sono stati arrestati con l’accusa di aver torturato a morte un detenuto. Murat Konu? era stato arrestato durante un’operazione di polizia contro una banda accusata di aver rapinato alcuni commercianti a Laleli, Istanbul. Konu? è morto il giorno in cui è stato portato all’ospedale Eftal per essere curato. Sei agenti sono stati arrestati (tre sono stati successivamente rilasciati in attesa di processo) accusati di aver torturato l’uomo. Human Rights Watch ha rilasciato in questi giorni un nuovo comunicato in cui conferma l’uso ‘abituale’ di violenza da parte delle forze dell’ordine. La dichiarazione cita tre casi recenti. A Ku?adas? il 13 aprile scorso un poliziotto ha sparato alla testa, uccidendolo, uno spacciatore ricercato di 27 anni. A Hakkari, nella regione kurda, la polizia ha arrestato un minorenne di 16 anni, legandolo sommariamente e trascinandolo per terra per vari metri. A Van, nei pressi del confine con l’Iran, un giovane di 15 anni è stato ucciso dalla genderameria nel corso di un’operazione contro un gruppo di ‘contrabbandieri’ di benzina. La Fondazione turca per i Diritti Umani ha denunciato che nel 2009 la polizia e la gendarmeria hanno sparato e ucciso 48 persone.


Related Articles

MOSSE POLITICHE PER L’AUTUNNO…BASCO

Bisogna sfatare un luogo comune, che in estate la politica va in vacanza. Almeno, nel Paese Basco sembra proprio il

La cooptación económica de la insurgencia

Actualmente hay una tendencia mundial, por parte del sistema dominante, de categorizar a los movimientos insurgentes como redes criminales de negocios, quitándoles su esencia revolucionaria

MILITARI TURCHI UCCISI DA “FUOCO AMICO” E NON DA PKK

Un soldato di nome S.K. ha raccontato alla agenzia di stampa kurda, Ajansa Firat News (ANF), la verità sulla esplosione

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment