ZAPATERO INCONTRA LIEBERMAN

Il Ministro degli esteri israeliano Avigdor Lieberman in visita ufficiale in Spagna, sarà ricevuto dal Ministro degli Esteri spagnolo Miguel Angel Moratinos e dal premier José Luis Rodriguez Zapatero. La vista dello xenofobo ministro israeliano viene considerata necessaria dalle autorità spagnole visto il ruolo della presidenza europea che ostenta in questo semestre la Spagna ed in vista del vertice dell’ Unione Europea sul mediteranno che nei primi giorni di giugno si svolgerà a Barcelona. Lieberman, in realtà visita un paese che per alcuni versi ha citato come rifermento per la politica di attacco alla popolazione araba che difende il suo partito, Israel Beitenu. In un articolo ed in diverse altre occasioni aveva citato la legge sui partiti spagnola del 2002, che aveva portato alla illegalizazione  del movimento della sinistra indipendentista basca Batasuna, come modello da importare in Israele per illegalizzare i partiti arabi israeliani. Lieberman, che al termine dei comizi frequentemente conclude gli interventi al grido di “morte agli arabi “,  difende la tesi, in sintonia con il Ministro degli Interni spagnolo Rubalcaba,  che con il nemico non si dialoga ma si attacca.  Contrario a qualsiasi dialogo con  i palestinesi, Lieberman è una personaggio imbarazzante per le diplomazie europee, tanto che il primo ministro francese Nicola Sarkozy aveva rifiutato d’incontrarlo, nell’ultima visita diplomatica del ministro israeliano in Francia .


Related Articles

APPOGGI INTERNAZIONALI PER LA RISOLUZIONE DEL CONFLITTO

Dichiarazione di leader internazionali nella Risoluzione di Conflitti e Processi di Pace Noi, sottofirmatari, diamo il benvenuto ed elogiamo i

Haiti: ricostruzione di mercato o solidale? L’esperienza cubana

La comunità internazionale si è impegnata a contribuire con 5 miliardi e trecento milioni di dollari per la ricostruzione di

UNA LEGALITA’ CHE PREOCCUPA

La presentazione del nuovo partito della sinistra indipendentista ha già provocato diverse reazioni politiche. Il PNV attraverso il suo presidente

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment