CHAVEZ AVVISA COLOMBIA (VIDEO)

Loading

Il presidente Hugo Chavez ha avvisato il governo colombiano che ci potrebbe essere una rottura dei rapporti diplomatici, ma soprattutto economici, tra i due paesi, se continuando quelle ha definito “pazzie” e cioè di accusare il Venezuela di accogliere sul suo territorio guerriglieri colombiani delle FARC e del ELN. Accuse non nuove ma che giungono a poche settimane dall’insediamento del nuovo presidente colombiano Manuel Santos braccio destro dell’uscente Alvaro Uribe. Dopo aver ricordato che Venezuela “non ha bisogno del mercato colombiano”, ha ricordato come queste accuse siano state riprese dal governo statunitense. Per Chavez il ritiro di questa accuse è un banco di prova sulla politica che l novo presidente Santos vorrà portare avanti. Negli ultimi anni le relazioni tra i due paesi sono state caratterizzate da continue rotture. Nel 2008 vennero congelate quando l’esercito colombiano invase e bombardò i territorio dell’ Ecuador uccidendo militanti delle FARC tra cui il comandante Raul Reyes. Nell’agosto 2009 Caracas annunciò il ritiro dell’ambasciatore e la revisione degli accordi economici a cause della accuse di Uribe su una presunta consegna di armi da parte del governo venezuelano alle FARC. A inasprire le relazioni tra i due paesi è poi giunta la decisione del governo Colombiano di accettare l’installazione di sette basi militari USA sul proprio territorio.

Per vedere l’annuncio di Chavez clicca qui

 


Related Articles

Provisional IRA still exists, says British report 

Loading

The report endorses last month’s assessment by Police Service Northern Ireland chief George Hamilton in which he said individual members of the Provisional IRA were involved in the recent murder of Kevin McGuigan

TURCHIA 2012

Loading

Se la coscienza adesso serve come giustificazione per gli arresti ingiusti che si fanno in questo paese, la gravità del

COLOMBIA: DIALOGO PER FERMARE L’ORRORE

Loading

Piedad Cordoba è senatrice per il Partito Liberale colombiano e impegnata da anni per soluzione politica e umanitaria del conflitto

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment