IL SINN FEIN PER LA PRIMA VOLTA TIENE CONGRESSO A BELFAST

Loading

In meno di due ore un altro evento storico troverà il suo posto nel travagliato processo di pace anglo-irlandese. Oggi e domani il Sinn Féin terrà il suo primo Ard Fheis (conferenza annuale) a Belfast.
Fino all’anno scorso la Conferenza si è tenuta “al Sud”, “South of the Border”, per usare un linguaggio che della guerra, che pure sta lentamente cambiando.
C’è un senso di eccitazione per questo evento, perché per molti Belfast è stata una città proibita. Impensabile, per motivi di sicurezza anche solo pochi anni fa,  organizzare un congresso annuale al Nord. Non era sicuro per nessuno, figuriamoci per quei delegati in clandestinità o ricercati dalle autorità britanniche,
Ma i tempi stanno cambiando. Lentamente, come il Sinn Féin sa bene.
Il processo di pace è ancora in fieri. La pace non è stata raggiunta. Non si è forse nemmeno a metà del cammino. I Repubblicani hanno certamente fatto grandi conquiste. Per iniziare, il Sinn Féin è ora in un governo condiviso con gli unionisti. E infatti stasera il discorso d’apertura sarà pronunciato dal Vice Primo Ministro Martin McGuinness. Vice premier dell’Assemblea dell’Irlanda del Nord (una sorta di parlamento decentrato istituito in seguito all’accordo del Venerdì Santo firmato dal Sinn Féin, SDLP, alcuni partiti unionisti, i governi irlandese e britannico nel 1998). Nell’Assemblea il Sinn Féin ha oggi numerosi ministri e deputati. Allo stesso modo molte città delle Sei Contee sono governate da sindaci repubblicani. A cominciare da Belfast, il cui sindaco (del Sinn Féin) ha solo 26 anni.
Importanti conquiste ci sono state anche nella Repubblica d’Irlanda. Il Sinn Féin ora ha deputati nel Dail, il parlamento irlandese. Alle ultime elezioni il partito repubblicano ne ha eletti ben 14. E il presidente del Sinn Féin Gerry Adams è oggi leader del gruppo parlamentare e siede nel Dail. Qualcosa di impensabile solo pochi anni fa. Ancora vivo il ricordo dei tempi in cui la voce di Gerry Adams non poteva essere ascoltata: i repubblicani che venivano intervistati si vedevano doppiare le loro voci da attori a causa della famigerata Section 31, la legge che vietava la messa in onda della voce degli esponenti repubblicani.
Il Sinn Féin ha prenotato il prestigioso Centro Congressi Waterfront a Belfast (un luogo aperto nel 1997) per la conferenza.
Questo fine settimana avrà un particolare significato per molti repubblicani irlandesi. Due giorni di intenso dibattito perché le questioni all’ordine del giorno sono molte.
Le sfide in questo processo di pace spesso bloccato e apparentemente in un vicolo cieco, sono molte e saranno ancora di più in futuro.
Ma il Sinn Féin lo sa bene e ha gli occhi fissi sull’obiettivo.


Related Articles

IL FILM DI JOSU MARTINEZ IN ITALIA – DATE

Loading

La storia di un popolo è formata da mille situazioni e storie personali che facilmente vengono dimenticate. Josu Martinez, regista di ‘Itsasoaren alaba’ (‘La figlia del mare’) pensa che raccogliere storie sia fondamentale, come restituirle agli spettatori.

La figlia del mare racconta la storia della ricostruzione di una memoria, personale ma nel contempo collettiva. La figlia del mare è Haize Goikoetxea che mette a disposizione questo suo viaggio nella memoria. Haize è figlia di Mikel Goikoetxea, ‘Txapela’, e aveva solo due anni quando il Gal ha ammazzato suo padre, militante di Eta. “Haize, – dice Josu Martinez, nato a Bilbao nel 1986 – mi ha chiesto un giorno di aiutarla a incontrare le persone che avevano conosciuto suo padre. In quel momento – continua Josu – non c’era affatto l’idea di un film. Si trattava della richiesta di aiuto di un’amica. Anzi, quando ho cominciato a pensare a filmare quegli incontri, mi sono sentito molto imbarazzato a chiederle di portare la telecamera”. Vinto l’imbarazzo il giovane regista fa la richiesta, che viene accolta con piacere da Haize.
Il risultato di questa collaborazione è un film che è un piccolo gioiello. Che si potrà vedere in Italia fra qualche giorno.

Qui sotto il calendario delle proiezioni e in allegato il manifesto delle giornate di Bergamo.
Clicca QUI per vedere il trailer del film

 

GERGER: MANO USA NELLA “TURCHIA SECONDO ERDOGAN”

Loading

Ankara. Haluk Gerger è docente di scienze politiche e scrittore. Lo incontriamo al termine del summit dello YAS (il consiglio

Sinn Féin launched Election Manifesto

Loading

Launching the 2016 Dáil election manifesto, Sinn Féin president Gerry Adams described it as a “Plan for change, a plan for a sustainable and fair recovery”

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment