BDP FA APPELLO PER LA PACE

Loading

“Ogni perdita di vite umane dovrebbe indurci a più pace, non a più guerra”, ha detto il BDP. I co-presidenti del Partito della Pace e la Democrazia (BDP), Selahattin Demirtas e Gültan K??anak, hanno rilasciato una dichiarazione scritta per inviare le loro condoglianze per la perdita di 26 agenti di sicurezza nel distretto Çukurca di Hakkari il 19 ottobre, mercoledì. La dichiarazione afferma quanto segue: Noi diciamo ‘basta adesso’ a questa guerra e queste morti, a questo dolore e alle dichiarazioni dei governi che insistono sulla guerra e non producono una soluzione. Il governo non ha purtroppo dato una risposta positiva alle richieste e proposte avanzate dalle organizzazioni della società civile, dagli intellettuali, dalle forse democratiche e dal nostro partito per mettere a tacere le armi e per la ripresa dei negoziati negli ultimi cinque mesi, quando gli scontri sono di nuovo tornati ad accadere. Al contrario, il governo ha insistito sulle politiche di guerra dicendo che “è iniziato un nuovo periodo nella lotta contro il terrore”. L’immagine dolorosa di oggi dimostra ancora una volta che la Turchia ha urgente bisogno di pace e non ha altra scelta che la pace. Dovrebbe essere obiettivo comune di tutti portare la Turchia fuori da questo quadro di scontri, fermare le morti e avviare il processo di pace. Invitiamo sia il governo sia il PKK a fermare immediatamente questa guerra senza perdere neanche un secondo di più. Le nostre madri non meritano questo dolore. Tutti noi dobbiamo mobilitarci per la fine degli scontri, dello spargimento di sangue in corso e per il cammino della Turchia verso un processo di pace onorevole. L’unico via per prevenire il dolore passa attraverso il rafforzamento delle basi per il dialogo e la negoziazione.  Ogni vita persa dovrebbe indurci a più pace, non più guerra. Esortiamo il governo e l’Assemblea ad unire le mani e a coordinarsi con l’obiettivo di trovare una soluzione intera e fondamentale al problema e mettere fine a questo profondo dolore “.


Related Articles

LA SINISTRA INDIPENDENTISTA SUI FATTI DI DAMMARIE-LES-LYS

Loading

Dinnanzi ai gravi fatti avvenuti ieri nella località francese di Dammarie-Les-Lys risultati nella morte di un agente della polizia francese,

PRIGIONIERI MAPUCHE IN SCIOPERO DELLA FAME

Loading

L’Associazione per i Popoli Minacciati (APM) è molto preoccupata per le possibili conseguenze di salute per i prigionieri politici Mapuche

24 GENNAIO GIORNATA DELL’AVVOCATO PERSEGUITATO

Loading

IL 24.1.2012 DALLE 15 ALLE 17
PRESIDI DAVANTI ALL’AMBASCIATA TURCA
in Roma, Via Palestro, 28
E DAVANTI AL CONSOLATO TURCO
in Milano, Via Larga, 19.
Gli avvocati europei protestano in tutta Europa (L’Aja, Amsterdam, Berna, Berlino, Dusseldorf, Amburgo, Parigi, Bruxelles, Roma, Milano, Barcellona, Madrid e in altre città) contro gli arresti infondati ed illegali e gli ostacoli all’attività degli avvocati in Turchia.

Quest’anno la giornata dell’avvocato perseguitato è dedicata agli avvocati della Turchia che sono stati perseguitati ed arrestati per ragioni politiche, e gravemente ostacolati nella loro attività professionale.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment