25 EUROPARLAMENTARI CON EGUNKARIA

Loading

“La libertà e il pluralismo devono essere rispettati “hanno dichiarato 25 europarlamentari di quattro gruppi presenti nell’eurocamera, in una dichiarazione a sostegno del quotidiano basco Egunkaria, chiuso manu mlitari nel 2003 e che in questi giorni ha visto concludersi la fase dibattimentale del processo. Izaskun Blbao, europarlamentare del PNV, ha affermato che questa chiusura non avrebbe mai dovuto esistere. Facendo esplicito riferimento alla attuale presidenza spagnola della Comunità Europea, gli europarlamentari hanno denunciato che “tutta la classe politica spagnola sa che la chiusura di Egunkaria fu antidemocratica, però ne il Partido Popular, ne il Partido Socialista si azzardano a denunciare questa ingiustizia che appoggiarono allora. E’ una vergogna chiudere un giornale basandosi su accuse senza nessun fondamento”. In riferimento alle torture subite dagli arrestati durante gli interrogatori, Raul Romeva dei Verdi-ALE, ha chiesto “maggiore coerenza” alla Unione Europea rispetto alla protezione dei diritti umani. “Denuncia violazioni commesse fuori dall‘Unione, però dovrebbe guardare di più ciò che avviene dentro i suoi confini


Related Articles

RISPOSTA KURDA AD ATTACCHI TURCO IRANIANI

Loading

Sei soldati turchi sono stati uccisi e dieci feriti in un attacco missilistico contro una base navale in Hatay (Iskenderun).

CEMIL BAYIK: L’INGANNO DI ERDOGAN

Loading

Il vice presidente del Comitato esecutivo del KCK Cemil Bayik ha discusso con Firat News Agency sulle politiche che si

The death basements of Cizre: Five years on, victims are still fighting for justice

Loading

At least 177 people were burned alive or shot by the Turkish military in what became known as the “death basements of Cizre” in February 2016. Five years later, impunity continues and denies the victims justice.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment