AFGHANISTAN: CADE IL GOVERNO OLANDESE

Mentre continua la offensiva NATO contro le forze talibane a Moshtarak nel sud del Afghanistan , mietendo vittime tra la popolazione civile (vedi http://it.peacereporter.net/), l’onda lunga della guerra fa cadere il governo olandese. Infatti la coalizione di governo formata da democristiani e laburisti, si è sciolta. Lo ha annunciato il primo ministro olandese, il democristiano Juan Peter Balkenende, il quale comunicherà oggi la decisione presa alla regina Beatrice.

La crisi è nata per l’opposizione dei ministri laburisti ad accogliere la richiesta della NATO affinché l’Olanda prolunghi la sua partecipazione nella guerra in Afghanistan. Il consiglio dei ministri si è riunito venerdì notte per cercare di arrivare ad un’ accordo che non sono stati capaci di raggiungere i democristiani, guidati da Balkenende, ed i laburisti con il vice primo ministro Wouter Bos, come interlocutore. Il leader laburista e vice primo ministro ha detto chiaramente ieri, in una seduta straordinaria del parlamento, che il suo partito non accetterà la proposta della NATO affinché le truppe olandesi rimango un anno ancora nel paese asiatico.  Da parte sua, invece, il primo ministro Jan Peter Balkenende, sostiene che l’Olanda deve adempire alle sue “responsabilità” ed accettare la richiesta dell’Alleanza Atlantica

 

 

 


Related Articles

The Long Road to Peace

Making peace, as Gerry Adams continues to reiterate, quoting Nelson Mandela, is much more difficult than making war

ALTERNATIVA DEMOCRATICA – 1995

  Alternativa Democratica aprile 1995     Lo que hay que acordar con el Estado español:   -Reconocimiento de Euskal

ARRESTI, PROCESSI, PROPAGANDA, PER LA NUOVA FASE

Arresti ieri e questa notte nelle province basche. Quattro giovani della sinistra indipendentista, Bergoi Madernaz, Aiala Zaldibar, Aitziber Plazaola y

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment