HONDURAS: GOLPISTI PRIVATIZZANO L’ACQUA

Dopo il golpe delle estate scorsa che ha deposto il presidente Zelaya e la repressione contro il movimento popolare di protesta, il nuovo parlamento eletto dopo le elezioni farsa del novembre scorso, sta accelerando i tempi per la privatizzazione dell’acqua. La Italian Industrial Agency di Treviso e la B&P Alto Lumie di Udine fanno parte del consorzio italo honduregno che ha vinto la concessione per 25 anni della centrale idroelettrica José Cecilio del Valle che fornisce energia elettrica a 90 località nel sud del Honduras. La decisione ha sollevato forti proteste tra la popolazione che ha minacciato di assediare le installazioni e bloccare le strade d’accesso alla zona.

Il caso  ha dei contorni paradossali. L’ultimo giorno prima delle dimissioni, il golpista Antonio Micheletti firmò un decreto nel quale ratificava la privatizzazione della centrale idroelettrica.  Il giorno dopo per occultare il decreto venne falsificata l’edizione della Gazzetta Ufficiale dello Stato, stampando nella Impresa Nazionale di Arti Grafice due serie differenti con lo stesso numero e solo in 20 copie della Gazzetta venne pubblicato il decreto.


Related Articles

Prisoner in Maraş Türkoğlu prison denounces beating and torture

A prisoner in Maraş Türkoğlu L Type Closed Prison, Sedat Karak, denounced that he and four of his friends were tortured by the guards and that they had fractures in their hands, feet and heads.

HDP Demirtaş sentenced to five months in prison

While HDP (Peoples’ Democratic Party) Co-chair Figen Yüksekdağ was denied her right to continue as a deputy, HDP Co-chair Selahattin

Un appello in solidarietà con il basco Patxi Ruiz, in sciopero della fame

Appello internazionalista per evitare la morte del prigioniero politico basco Patxi Ruiz

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment