ETA: UCCISO POLIZIOTTO FRANCESE

Loading

Per la prima volta nella storia del conflitto basco, un polizotto francese muore in un conflitto a fuoco con militanti di ETA. L’episodio è avvenuto ieri nella periferia di Parigi. Secondo i mezzi d’informazione francesi, ieri sera un gruppo di presunti militanti di ETA era stato intercettato da poliziotti francesi mentre stava rubando automobili in un concessionario. Secondo le prime versioni il commando era formato da sei o sette persone. Nello scontro a fuoco un poliziotto,  Jean S. di 53 anni, nonostante portasse il giubbotto antiproiettile, è stato colpito da una pallottola penetrata sotto l’ascella unica parte non protetta. Dopo lo scontro a fuoco uno dei membri del commando è stato arrestato mentre gli altri si sono dati alla fuga L’arrestato si chiama Joseba Fernandez Aspurzu ricercato dalla polizia spagnola.  Nel corso della sua storia ETA non aveva mai ucciso poliziotti francesi nonostante le decine di operazioni delle forze di sicurezza francesi nelle quali erano stati arrestati militanti baschi. Solo in poche altre occasioni ne erano nati scontri a fuoco. Era una prassi stabilita dall’ organizzazione armata basca di non rispondere con armi da fuoco alle azioni della polizia francese . In territorio francese ETA ha provocato in una sola occasione vittime mortali. E’ stato nel dicembre del 2007 quando un gruppo operativo della guardia civil  spagnola aveva intercettato due militanti di ETA a Capbreton. I militanti di ETA avevano aperto il fuoco uccidendo due militari spagnoli. L’ultimo attentato mortale di ETA risale al 30 luglio 2009 quando l’esplosione di una bomba collocata sotto un automezzo della Guardia Civil a Palma de Mallorca uccise due membri del corpo di sicuerezza militare.


Related Articles

IRAQ: CONTINUA IL MASSACRO. 102 MORTI

Loading

Lunedì è stata la giornata più sanguinosa del 2010 in Iraq. Almeno 102 le vittime e decine i feriti dopo

KCK: We will liberate our Leader and Kurdistan this year

Loading

KCK called on the youth, the women, and the whole Kurdish people to step up their struggle to achieve the freedom of Abdullah Öcalan and a free Kurdistan.

February 15 marks the 22nd anniversary of the abduction of Abdullah Öcalan from the Greek embassy in Nairobi to solitary confinement on Imrali. In addition to Turkey, international powers such as the United States and its allies were directly involved in the PKK leader’s abduction.

PAESE BASCO: SCIOPERO GENERALE CONTRO LA RIFORMA DELLE PENSIONI

Loading

Con la consueta diatriba sulla dimensione della adesioni – nella sua edizione on line, il quotidiano basco Deia titola “i

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment