Ulster 2010. Prigionieri politici. Sciopero della fame

Si intensificano le richieste per salvare la vita di un prigioniero repubblicano rinchiuso nel carcere di Maghaberry in sciopero della fame ormai da 42 giorni.  Liam Hannaway, quarantenne appartenente al poco noto ‘Saor Uladh’ (libertà per l’Ulster), un gruppetto nato dall’Ira, è un secondo cugino del presidente del Sinn Fein, Gerry Adams e membro di una famiglia repubblicana di Belfast molto conosciuta. Dopo 42 giorni di sciopero della fame le sue condizioni sono ormai molto gravi.  A questo punto, come ben sanno e hanno ricordato alcuni ex detenuti repubblicani irlandesi, in uno sciopero della fame la vita di una persona è in grave pericolo. E da quanto si è appreso Hannaway ha firmato una dichiarazione in cui chiede di non essere rianimato se dovesse cadere in stato di incoscienza. Hannaway, le cui condizioni sono descritte come molto gravi, ha cominciato lo sciopero della fame per protestare contro il suo trasferimento nell’unità di segregazione speciale. Carl Reilly portavoce del Republican Network or Unity, ha detto di aver parlato con il padre di Hannaway  venerdì scorso. “Stiamo entrando in una fase critica,” ha detto. “Liam era già in trattamento per problemi coronarici prima di entrare in sciopero della fame. Le autorità carcerarie e il Northern Ireland Office hanno cercato di mantenere un basso profilo sulla vicenda, ma ora si è arrivati ad un punto di svolta seria”. Hannaway aveva denunciato di aver subito pesanti maltrattamenti nella speciale unità di segregazione, e aveva accusato i detenuti lealisti addetti al lavoro nelle cucine di essere intervenuti sul suo cibo. Hannaway aveva chiesto il trasferimento nel braccio del carcere dove sono rinchiusi i detenuti repubblicani appartenenti ai gruppi fuoriusciti dall’IRA, ma il trasferimento era stato negato dalle autorità carcerarie. L’Ufficio per il Nord Irlanda e le autorità carcerarie hanno motivato il rifiuto sostenendo di avere informazioni di intelligence secondo le quali se fosse trasferito nel braccio repubblicano, Hannaway potrebbe essere in pericolo perché mal visto dagli altri gruppi repubblicani. Ma Carl Reilly del Republican Network for Unity ha contraddetto le autorità sostenendo che da parte degli altri prigionieri repubblicani c’era disponibilità ad accogliere Hannawa


Related Articles

SDF: The United States must fulfill its mandate as guarantor

The SDF General Command issued a statement to reiterate that the Turkish state, its army, and its armed factions did not

Italia, il ritorno delle privatizzazioni

    Peacereporter. Cora Ranci. Incurante del risultato del referendum del giugno scorso, la manovra economica spalanca le porte alla

The State was preparing the end of the soldiers in PKK captivity

Some of the soldiers and policemen killed in the Turkish airstrike on Gare warned back in 2018 that the Turkish state was disregarding their lives and putting them in danger.

The Turkish army bombed a detention center in Gare that held soldiers, police officers and MIT agents captured by the guerrillas, killing thirteen of the inmates.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment