ATTENTATO FALLITO IN IRLANDA DEL NORD

Loading

Continuano a ripetersi gli attentati in Irlanda del Nord contro la polizia o l’esercito britannico. La polizia nordirlandese ha rivenuto oggi una bomba agganciata sotto l’automobile di una lavoratore civile di una compagnia di sicurezza nella località di Cookstown, nella contea di Tyrone.

E’il terso tentativi di attentato di questo tipo commesso nell’ultima settimana che le autorità attribuiscono a dissidenti repubblicani che si oppongono al processo di pace in Nord Irlanda. Mercoledì scorso, un soldato britannico usci illeso da una tentativo di attentato quando la bomba collocata sotto l’automezzo che conduceva è caduta in una via della località di Bangor, a nord est di Belfast. Tre giorni dopo, analoga dinamica dei fatti questa volta a scamparla è stato una agente della polizia di Kikeel, nella contea di frontiera di Down.

La scorsa settimana un autobomba caricata con cento chili di esplosivo e posta dinnanzi al commissariato della località di Derry, ha causato ingenti danni.

Nella mondo politico repubblicano irlandese la polemica sulle attività dei gruppi dissidenti che potrebbero mettere a rischio il difficile processo di pace nord irlandese, è materia di ripetuti interventi da parte degli esponenti del Sinn Fein. Ai dubbi sulle reali intenzioni di questi gruppi espresse da  Bobby Storey 

il presidente del Sinn Fein Gerry Adams si spinge  oltre  chiedendo un contradditorio con gli esponenti dell’area dissidente repubblicana che però hanno respinto l’offerta. 


Related Articles

SPIRIT E TOMAHAWK, IN LIBIA SI PREPARANO LE NUOVE GUERRE

Loading

 

ARMI. In fumo centinaia di milioni, mentre Usa e Israele si attrezzano ad affrontare l’Iran

DI MANLIO DINUCCI

(tratto da nena news)

Il bombardamento aeronavale della Libia ha già mandato in pezzi la risoluzione del Consiglio di sicurezza: la no-fly zone «per proteggere i civili» è già stata imposta, ma i cacciabombardieri continuano ad attaccare. Tra questi i Tornado Ecr italiani che, appena vedono un radar o altro obiettivo «minaccioso», gli lanciano i missili Agm-88 Harm (fabbricati dalla statunitense Raytheon e pagati dai contribuenti italiani oltre 300mila dollari l’uno). Esplodendo, la testata investe l’area circostante con 13mila frammenti di tungsteno taglienti come rasoi. Non essendoci più un confronto militare globale, spiega l’Aeronautica, il Tornado viene usato oggi nelle «operazioni di risposta alle crisi». Non dice però che, a Ghedi Torre (Bs), vi sono Tornado italiani armati di bombe nucleari Usa B-61.

TANTI POPOLI UN UNICA LOTTA

Loading

  Sabato 26 febbraio 2011 ore 15.00 – Piazzale Cordusio – Milano  

Scuola delle Americhe: lezioni di golpe (video)

Loading

ARGENPRESS.TV. La Scuola delle Americhe adesso denominata, Istituto di Cooperazione per la Sicurezza Emisferica (SOA/WHINSEC la sigla in inglese), fu

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment