Il PRIGIONIERO POLITICO ARNALDO OTEGI E GLI ALTRI

Loading

Il Tribunale Europe per i Diritti Umani(TEDU)  ha sanzionato lo Stato spagnolo per la condanna ad un anno di prigione inflitta dal Tribunale Supremo spagnolo ad Arnaldo Otegi, dirigente della sinistra indipendentista basca, per “ingiurie al Re”. Nel 2003, dopo una visita del Re Juan Carlos nel Paese Basco, Otegi allora portavoce di Batasuna, in una conferenza stampa, accusò il Re di essere responsabile diretto  delle forze di sicurezza che torturano dissidenti baschi (“capo dei torturatori” disse). La condanna è stata considerata  dal TEDU “particolarmente severa” e  che la prigione imposta per una infrazione commessa nell’ambito di un discorso politico non è compatibile con la libertà d’espressione garantita dall’articolo 10 della Convenzione europea.

Nonostante il risarcimento imposto, 23 mila euro, Otegi ha già scontato la sua condanna nel 2007 avendo sommato un altro anno di carcere per un’altra condanna, questa volta per le dichiarazioni fatte durante l’omaggio reso al dirigente di ETA José Miguel Beñaran Ordeñana, “Argala”. Per quelle dichiarazioni fu condannato per “apologia di terrorismo”.  Argala venne ucciso il 20 dicembre 1978 da un commando composto da militari della marina spagnola e guardia civiles che in questo  modo vollero vendicare il loro “capo”, il braccio destro di Franco, l’ammiraglio Carrero Blanco, presidente del governo, ucciso in un attentato di ETA il 20 dicembre 1973.

Otegi è stato poi condannato nel marzo dello scorso anno a due anni di carcere e 16 di inabilitazione da cariche pubbliche, per l’omaggio reso, “enaltecimiento al terrorismo”, al più longevo prigioniero politico basco José Maria Sagarduy, che verrà scarcerato nell’aprile prossimo dopo 31 anni di prigione. Anche in questo caso la sentenza è stata annullata ma questa volta dal Tribunale Supremo perche ha riscontrato nella giudice di sala, Angela Murillo,  che veva presieduto il processo “manifesto pregiudizio nei confronti dell’ imputato Otegi”

Arnaldo Otegi, si trova attualmente in carcere con l’accusa di “ricostruzione di Batasuna” dopo l’arresto avvenuto nel ottobre 2009 assieme ad altri 12 esponenti della sinistra indipendentista. Assieme a Otegi sono ancora in carcere con la stessa accusa, Sonia Jacinto, Arkaitz Rodriguez  Miren Zabaleta. L’operazione giudiziaria fu promossa dal giudice Baltazr Garzon e aveva come obiettivo disarticolare l’iniziativa che la sinistra indipendentista aveva promosso da alcuni mesi e che poi si concretizzerà nella scelta strategica per un processo democratico, senza violenze ne ingerenze e la promozione di una confluenza di forze indipendentiste e di sinistra basche. Quella iniziativa ha contribuito alla nascita di Sortu la formazione indipendentista di sinistra basca.


Related Articles

ZUTIK EUSKAL HERRIA

Loading

Zutik Euskal Herria La Izquierda Abertzale ha analizado la actual coyuntura y el proceso político vasco, y ha debatido sobre

Se l’onda ci travolge. Nuovo cinema tedesco – Myriam Mereu

Loading

E’ possibile che nella Germania dei nostri giorni nasca una nuova autocrazia?Autocrazia deriva dal greco autos, “singolo”, e cratos, “potere,

Cercano di strangolare RojTV

Loading

L’operatore satellitare europeo Eutelsat Communications ha deciso di vietare il canale televisivo kurdo in esilio, Roj TV, cedendo così alle

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment