LEYLA ZANA: L’AUTONOMIA CHE VOGLIAMO

Leyla Zana candidata indipendente del blocco Lavoro, Democrazia e Libertà per Diyarbak?r, ha risposto alle dichiarazioni del leader del CHP (Partito Repubblicano del Popolo), Kemal K?l?cdaroglu circa l’Autonomia regionale, elencando le tre condizioni poste dal movimento kurdo: “come i loro figli, i nostri bambini riceveranno anche l’istruzione nella lingua madre. La nostra bandiera gialla, rossa e verde sarà accanto alla loro bandiera. Non manchiamo di rispetto a nessuna bandiera, ma vogliamo i nostri colori accanto ai loro. Negli affari interni ed esterni, decideremo e ci muoveremo insieme, ma nelle questioni interne noi ci autogoverneremo. Ogni città avrà un consiglio di autogoverno. Questo non è un sogno ma la via per una vita vera. L’auto-governo è un nostro diritto”.


Related Articles

Journalists at Morning Star union makes Leyla Güven honorary member

Members of the National Union of Journalists (NUJ) Morning Star Chapel made Leyla Güven a “symbolic member” following a meeting

ACCORDO PNV PSOE, L’AUTONOMISMO FUNZIONALE

Il serpentone estivo delle misure per fronteggiare la crisi, che ha portato avanti il Governo Zapatero, seguendo le ricette degli

E GLI OPERAI CHIEDONO: SCIOPERO GENERALE! – Orsola Casagrande

Torino. “Volevamo le fabbriche vuote e le piazze piene e ci siamo riusciti”.  Giorgio Airaudo, responsabile auto della FIOM (il

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment