LEYLA ZANA: L’AUTONOMIA CHE VOGLIAMO

Loading

Leyla Zana candidata indipendente del blocco Lavoro, Democrazia e Libertà per Diyarbak?r, ha risposto alle dichiarazioni del leader del CHP (Partito Repubblicano del Popolo), Kemal K?l?cdaroglu circa l’Autonomia regionale, elencando le tre condizioni poste dal movimento kurdo: “come i loro figli, i nostri bambini riceveranno anche l’istruzione nella lingua madre. La nostra bandiera gialla, rossa e verde sarà accanto alla loro bandiera. Non manchiamo di rispetto a nessuna bandiera, ma vogliamo i nostri colori accanto ai loro. Negli affari interni ed esterni, decideremo e ci muoveremo insieme, ma nelle questioni interne noi ci autogoverneremo. Ogni città avrà un consiglio di autogoverno. Questo non è un sogno ma la via per una vita vera. L’auto-governo è un nostro diritto”.


Related Articles

PROCESSATE IL MESSAGGERO

Loading

“La Corte Suprema statunitense ha confermato una legge di grande significato che permette di processare come terroristi quei cittadini statunitensi

British train drivers union demands the government to end arm sales to Turkey

Loading

British train drivers union Aslef demanded the British government end arm sales to Turkey, saying it is “wrong to profit

SAVATER: CON IL TERRORISMO MI SONO DIVERTITO MOLTO

Loading

Lo scrittore e filosofo spagnolo Fernando Savater, tra gli ispiratori del partito Union, Progresso y Democracia, ha affermato in una

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment