TENSIONE ALLE STELLE IN TURCHIA

Il messaggio è forte e chiaro. La gente di Diyarbakir ha detto al Primo ministro Recep Tayyip Erdo?an: non venire. Dopo il fiasco nel resto delle città kurde, domani Erdogan potrebbe tentare un colpo di teatro a Diyarbakir. Potrebbe, perché tutte le indicazioni suggeriscono che in effetti il ??primo ministro ha poco altro da aggiungere a ciò che ha detto ad Hakkari e Van. Il suo approccio alla questione kurda e il suo approccio nei confronti del popolo kurdo è stato di arroganza e un certo fastidio. Che in altre parole equivale a dire che il Primo Ministro ha mostrato fastidio verso un terzo della popolazione del suo paese. Non è esattamente piacevole. E infatti al ??popolo kurdo non piace neanche un pò. Così il messaggio che ha inviato è forte e chiaro. Mentre il Primo Ministro era in giro per le città kurde, il popolo semplicemente non si è presentato, ha chiuso i negozi e svuotato le strade.
Oggi, martedì, a Hopa prima del discorso del Premier una manifestazione di protesta contro il governo è stata pesantemente attaccata dalla polizia. Un insegnante in pensione di 54 anni è morto di infarto dopo essere collassato in piazza quando la polizia ha cominciato a lanciare decine di lacrimogeni. Centinaia di persone sono scese in piazza in molte città della Turchia per protestare contro questa escalation di violenza da parte del governo che sembra non avere fine. A Ankara la manifestazione è stata attaccata dalla polizia e oltre 60 persone sono state arrestate. A Istanbul ci sono stati scontri.


Related Articles

Irish America and the Peace Process

Part of Sinn Féin’s success in the USA has been our ability to draw support from both Democrats and Republicans. We have very deliberately stayed out of domestic US politics and elections

PJAK: PRONTI ALLA PACE SE IRAN FA PASSI CONCRETI

Haci Ahmedi è il leader del PJAK (Partito della Libera Vita del Kurdistan). Lo abbiamo intervistato mentre si trovava a

FATTI NON PAROLE!!

Una intervista all’esponente della sinistra indipendentista Arnaldo Otegi in carcere per “per delitti politici” dal 14 ottobre 2009 pubblicata domenica

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment