BOLIVIA: ELEZIONI VINCE IL MAS

TeleSUR. Le elezioni regionali e municipali svoltesi domenica in Bolivia avrebbero riconfermato la maggioranza assoluta al partito Movimiento al Socialismo del presidente Evo Morales. I risultati ufficiali verranno ufficializzati il 24 aprile prossimo ma tutti i sondaggi realizzati prima e dopo il voto danno il MAS vincitore in cinque o sei dipartimenti La Paz, Cochabamba, Oruro, Potsì e Chuquisaca. Negli altri dipartimenti chiamati della mezza luna dove è forte l’opposizione della destra latifondista, il MAS guadagnerebbe posizioni. Nei dipartimenti di Tarija e Pando, il MAS e l’opposizione si danno battaglia all’ultimo voto, mentre in Santa Cruz e Beni la vittoria dell’opposizione è chiara. Rispetto alle lezioni municipali il MAS avrebbe conquistato la maggioranza in città come El ALTO e Cochabamba cosi come per la rima volta, nella capitale del dipartimento di Pando, Cobija, dove l’opposizione due anni fa si rese protagonista di una mattanza di contadini. Nella capitale La Paz invece il risultato è in bilico tra la candidata del MAS Elizabeth Salguero e il candidato del Movimiento Sin Miedo, ex alleato del MAS, Simon Yampara. Se i risultati verranno confermati il MAS registrerebbe una nuova vittoria elettorale dopo la conquista del governo nel 2005 con la presidenza di Evo Morales. Nel 2006 il MAS vinse le elezioni per la costituente (50,7%), nel 2008 il referendum sui mandati (67%), nel 2009 nuova vittoria nel referendum per una nuova Costituzione (61%) e sempre nello stesso anno le presidenziali con la riconferma di Evo Morales con il 64% ei voti


Related Articles

GOVERNO SANTOS APPROVA IMPUNITA PARAMILITARI

Nuova Colombia. Lo scorso 28 giugno, il presidente colombiano Juan Manuel Santos ha firmato la legge 1424, che garantisce la

NUOVO TERREMOTO A VAN, 8 MORTI

Una scossa di terremoto, registrata nella serata di mercoledì nella provincia orientale turca di Van, ha fatto crollare un hotel,

3 journalists and 2 activists sentenced to prison in Hewler

Three journalists and two activists in Hewler, the capital of the Kurdistan Region, were sentenced to 6 years in prison each over the same charges, facing reaction from many parliamentarians.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment