INQUISIZIONE SPAGNOLA

Loading

Ieri l’arresto di 10 persone accusate dal giudice Grande Marlaska di essere corrieri dell’ ETA.  Oggi il Ministro degli Interni Rubalcaba, saltando ogni minima norma del diritto e processuale, segreto istruttorio e presunzione d’innocenza, accusa i tre avvocati arrestati di diversi reati.  Eccoli in sintesi: ha accusato gli arrestati di essere “cinghia di trasmissione delle istruzioni di ETA nelle carceri” – commissari politici di ETA nelle prigioni”, gli ha chiamati -, e “di gestire la fuga di membri della banda dalla Giustizia” che sono ricercati dalle Forze di Sicurezza spagnole; ha detto anche che “intermediavano nel pagamento delle estorsioni”, “captavano militanti e fissavano appuntamenti, generalmente in Francia”, e che “redigevano informazione su possibili vittime e attentati che poi passavano alla banda”. Rubalcaba ha detto anche che per ultima accusa anche lui era uno di questi obiettivi. Stesse parole, sentenze, usate nel dopo gli arresti degli amministratori e giornalisti di Egunkaria nel 2003, assolti l’altro ieri. Stesse sentenze emesse dal potere esecutivo spagnolo quando è il tema basco oggetto d’inchieste. Codice del nemico ed inquisizione pervadono continuamente la giurisprudenza spagnola. Starà agli accusati dimostrare la loro innocenza.


Related Articles

Families visited Öcalan and 3 other prisoners in Imrali after 6 months

Loading

According to Asrin Law Office, family members of Imrali prisoners have visited their relatives. For the first time after six

BAMBINI IN ISOLAMENTO NEL CARCERE DI DIYARBAKIR

Loading

37 ragazzi detenuti nel carcere di tipo E di Diyarbakir per aver lanciato pietre, hanno avuto una pena di 3

DENUNCIA DI STUPRO DELLA GUARDIA CIVIL

Loading

Non è la prima volta che uomini delle forze di sicurezza spagnole vengono denunciati per stupro o simulazioni di questa

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment