FORO DI SAO PAOLO: LIBERTA PER OTEGI

Nel XVI incontro del Foro di Sao Paolo, conferenza della sinistra latinoamericana,  che si è tenuto quest’anno nella capitale argentina Buenos Aires, ha approvato un documento nel quale si chiede la liberazione dell’esponente della Sinistra Indipendentista, Arnaldo Otegi, in carcere dal 19 ottobre scorso.  Nel  documento proposto da Doris Benegas, della Sinistra Castellana, una formazione che appoggiò la lista al parlamento Europeo Iniciativa Internacionalista, si afferma che “il mantenimento in prigione di Otegi, suppone oggettivamente privare il popolo basco, in un momento storico di grande trascendenza come quello che sta vivendo, di uno dei principali leader, e per tanto, una delle persone che possono maggiormente contribuire affinché questo processo storico al quale ci stiamo riferendo avanzi nella forma giusta e decisa”. Il documento è stato approvato dal Partido do Trabalhadores (PT) del presidente brasiliano Luis Ignacio da Silva, dalla gioventù del Partido Socialista Unificado (PSU) del Venezuela il partito del presidente Hugo Chavez, dal Partido Comunista Cubano, dal Frente Farabundo Martì pera la Liberacion Nacional (FMLN) salvadoregno, il Partido de la Revolucion Democratica (PDR) messicano, il Partido Comunista brasiliano, il Frente Amplio uruguayano ed altri movimenti politici latinoamericani. A sottoscrivere il documento ci sono anche personalità non presenti alla riunione come il premo Nobel per la pace argentino Adolfo Perez de Esquivel o Nora Corinas delle Madri de Plaza de Mayo, Linea Fondatrice.


Related Articles

HONDURAS: GOLPISTI PRIVATIZZANO L’ACQUA

Dopo il golpe delle estate scorsa che ha deposto il presidente Zelaya e la repressione contro il movimento popolare di

This Year, We Will Liberate our Leader and Kurdistan

February 15 marks the 22nd anniversary of the abduction of Abdullah Öcalan from the Greek embassy in Nairobi to solitary confinement on Imrali. In addition to Turkey, international powers such as the United States and its allies were directly involved in the PKK leader’s abduction.

CATALUNYA APPROVA PROPOSTA REFERENDUM AUTODETERMINAZIONE

Il ginepraio in cui si è convertita la questione dello Statuto di Autonomia catalano aggiunge oggi un nuovo elemento al

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment