BOMBA A CASERMA ESERCITO INGLESE IN NORD IRLANDA

Una grossa bomba è esplosa questa mattina, lunedì, davanti alla caserma dell’esercito inglese di Holywood, a est di Belfast, in nord Irlanda. L’esplosione è stata fortissima. L’attacco è stato rivendicato da Real Ira, un gruppo fuoriuscito dall’Ira perchè in disaccordo con il processo di pace. L’attentato giunge dopo il comunicato rilasciato a pasqua dall’Oglaigh na hEireann (Ira) che auspicava un’escalation nella lotta contro gli inglesi.   Proprio oggi ci sarà la consegna dei poteri sulla giustizia e polizia da Londra a Belfast, all’assemblea per il nord Irlanda.

 


Related Articles

CARCERAZIONE POLITICA BASCA

Mancano ormai pochi giorni alla manifestazione di Bilbao per i diritti dei prigionieri baschi, e le adesioni e le richieste

IL PKK PROLUNGA LA TREGUA DI UN MESE

La Confederazione Democratica del Kurdistan (KCK) ha annunciato il prolungamento del cessate il fuoco unilaterale di un mese. La tregua era stata dichiarata il 13 agosto scorso. In prima battuta il PKK aveva annunciato che le attività armate sarebbero riprese il 20 settembre. Quindi ha prolungato di una settimana la tregua e ieri l’annuncio di un altro mese di tregua.
“Il cessate il fuoco sarà rivisto fra un mese – ha detto Murat Karayilan in una conferenza stampa sui monti di Kandil – e se i passi intrapresi dal governo turco saranno ritenuti sufficienti potremmo decidere di trasformare la tregua temporanea in cessate il fuoco permanente”.
Head of the Executive Committee of the Kurdistan Democratic Confederation Murat Karayilan stated that they have extended the unilateral ceasefire declared on 13 August for another month. “The ceasefire will be reviewed in a month time and if reassuring steps and efforts come during this month we may turn the temporary ceasefire into indefinite” added Karayilan.
Karayilan declared the extension of the ceasefire in a press conference held in Medya Defence Territories in South Kurdistan in which several national and international press took part.
Speaking at the press conference Karayilan also said: “We are willing to turn this non-action period into an indefinite ceasefire; however we are concerned about the initiatives of the AKP government to purge our movement which have been increasing for the last two weeks.”

1 MAGGIO A TAKSIM ANCHE PER LA PACE (VIDEO)

Trentadue anni e finialmente i lavoratori della Turchia sono tornati a celebrare il 1 maggio nella piazza Taksim, a Istanbul.

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Write a Comment